La porcate comunale valida fino al 2031 ?

piscina.jpgL’atto n.68349, al repertorio n.22703 di raccolta, è stato stipulato davanti al notaio Dott. Carlo Viggiani in data 08 marzo 2006 (in piena gestione commissariale) e ha validità fino all’8 marzo 2031 (25 anni).

Alcuni dei passaggi più imbarazzanti:

  1. “La concessionaria introiterà: gli incassi derivanti dalla vendita di biglietti e abbonamenti per l’apertura al pubblico della piscina, della palestra; le quote da parte di Enti di promozione sportiva …; eventuali sponsorizzazioni per spazi pubblicitari interni o all’impianto; ogni altro tipo d’introito che dovesse derivargli dall’utilizzo dell’impianto.”
  2. “Sono a totale carico del Comune tutte le spese di manutenzione straordinaria…”
  3. “Il concessionario avrà facoltà di poter locare ad associazioni sportive o altro in parte o per intero gli immobili oggetto della presente convenzione.

Perchè il Comune di Cosenza non recede da quel contratto ? Perchè lascia in mano ad un costruttore una piscina di proprietà comunale? Non sarebbe più giusto affidarne la gestione alla FIN? Il comodatario è obbligato a restituire la cosa alla scadenza del termine convenuto (art. 1809 C.C.), ma è possibile in talune circostanze esigere la restituzione immediata del bene ceduto in comodato.

Il testo della convenzione:http://comitatocitta2000cs.myblog.it/archive/2009/06/20/scoop.html#comments

La porcate comunale valida fino al 2031 ?ultima modifica: 2011-09-01T23:45:00+00:00da cittaduemila
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “La porcate comunale valida fino al 2031 ?

  1. Ho dato una lettura alla convenzione ( PORCATA) dalla quale il Comune di Cosenza, ente pubblico, ha asservito i suoi interessi a quelli del privato…… Crto che è possibile annullare la convenzione basterebbe fare un ricorso al TAR, i termine dovrebbere ancora esserci………..in bocca al lupo al Comitato Città 2000 per la loro grande tenacia e preprazione

  2. Dalla vicenda della piscina di città 2000 emerge in tutta la sua interezza il tessuto politico- sociale che contraddistingue e l’operato degli amministratori pubblici e l’assoluto sentimento di inciviltà di cui sono imperniati alcuni cittadini di Cosenza che non si curano delle regole e dei principi e passerebbero sul cadavere dei propri familiri pur di realizzare i propri beceri interessi econminci….Ma la pacchia è finita…..

Lascia un commento