Aspettando il Sindaco Mario Occhiuto…

frecce tricolore.jpgAuguri a tutti i cittadini italiani residenti a Cosenza che aspettano fiduciosi una nuova valida candidatura a Sindaco.

L’inettitudine dell’amministrazione uscente è ormai un dato di fatto, con personaggi che hanno messo su, con lucida consapevolezza, un complesso meccanismo di giustificazioni e di alibi.

Abbiamo assistito in questi ultimi anni ad un decadimento che non ha avuto eguali nella storia della città e che non ha niente a che vedere con le difficoltà economiche delle casse comunali; perchè, ad esempio, tappare le enormi buche disseminate lungo le strade cittadine non richiede milioni di euro, ma solo un pò di buona volontà.

Quella stessa buonamario-occhiuto.jpg volontà e benevolenza che, invece, il Sindaco ha riservato nei confronti di alcuni dirigenti comunali che alle casse comunali hanno arrecato danni per milioni di euro; gli stessi dirigenti ai quali Perugini ha dato incarichi multipli e di prestigio, nonostante le condanne a pene detentive e pecuniarie,

Il momento di cambiare è finalmente arrivato, ma la politica ha bloccato il nostro diritto di scegliere liberamente chi dovrà amministrarci!

 Sostituire l’avvocato Perugini con un altro principe del foro non può bastare agli abitanti di Cosenza. Non ci serve un altro equilibrista che non scontenta mai gli amici potenti. Abbiamo bisogno di un’amministrazione che non solo affronti e risolva i problemi della città, ma che sia in grado anche di parlare di urbanistica!

Tempo fa riprendemmo un dei tanti articoli dell’Arch. Mario Occhiuto che tentava di riaprire il dibattito sui temi importanti di questa città e, nello stesso tempo, richiamava il Sindaco, dalle stesse pagine di CalabriaOra, a non agire da “notaio”. Nessun consigliere comunale, però, ebbe la capacità di raccogliere la sfida, nessuno si sentì “stimolato” a riprendere l’argomento. Quei consiglieri parteciparono alle riunioni della Commissione Urbanistica e poi, svegliatisi dal torpore, asserirono di non aver mai condiviso la gestione delle pratiche da parte dell’ufficio del Piano. Dov’erano questi stessi cosiglieri quando i cittadini di Città 2000, di via Simonetta, di via Panebianco, di C.da Bosco De Nicola, di Piazza Cappello, ecc., si battevano per far rispettare i loro diritti violati?

L’Arch. Occhiuto asseriva allora  che non tutto era ancora perduto, pur riconoscendo che lo scempio compiuto a Cosenza è secondo solo al “sacco di Palermo” degli anni ’50 e ’60 compiuto da Vito Ciancimino e Salvo Lima (vedi il nostro Post dell’11/06/2008 “3 minuti di storia – FATTI E MISFATTI).

L’Architetto Mario Occhiuto potrebbe essere un buon Sindaco? Forse si.

Certo è che prima di votare alle prossime elezioni comunali rivolgeremo il nostro pensiero allo scempio compiuto in questi ultimi anni e a quanti, seduti in Consiglio comunale, hanno voltato la testa dall’altra parte facendo finta di non vedere. Coloro che potranno farlo, liberi da clientele e vincoli di sopravvivenza, questa volta scegliereranno liberamente. 

Aspettando il Sindaco Mario Occhiuto…ultima modifica: 2011-03-17T18:29:00+00:00da cittaduemila
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Aspettando il Sindaco Mario Occhiuto…

  1. Propongo ai componenti del comitato d’ incontrare il futuro Sindaco Occhiuto per renderlo edotto delle nefandezze perpetrate ai danni dei cittadini del quartiere di città dai politicanti che hanno imperversato in questa città e dagli amici costruttori…..Occhiuto ci dovrà dare la certezza che sui campi da tennis non si costruirà anzi dovrà costringere il privato a ripristinarli a proprie spese come da accordi contrattuali! Che pensate voi che questa gente non si è già messa in moto per garantirsi la costruzione del palazzo in cambio di voti? Mi spiace questa volta sono cascati male………….Forza Comitato riprendete la Vostra battaglia

Lascia un commento